Archivi categoria: Avvisi e roba varia

Il ritorno

Standard

Purtroppo uno dei miei grandi difetti è la mancanza di costanza in qualsiasi cosa, blog inclusi.
Non è certo la prima volta che congelo un blog, ogni tanto, dopo qualche mese mi ritorna in mente e decido di recuperarlo e tornare ad essere attiva. A volte va bene, a volte no.
Ho già spiegto come mai non aggiorno quasi più il mio blog personale, anche se non ho mi pensato di chiuderlo.
Questo però è un blog diverso, non ho bisogno che qualche evento mi accada per poter essere aggiornato, io leggo, guardo e gioco tutti i giorni, semplicemente non ho la stessa voglia che avevo quando ho iniziato; badate bene che non è la stessa cosa dal “non mi piace più”, al contrario, solo che nella situazione in cui mi trovo adesso non ho voglia.

Il materiale non mi manca, al momento sto leggendo Darkover in maniera sparsa, telefilm in quantità disumane e cerco di guardarmi più film che posso.
Di certo non ricomincerò domani a postare come una dannata, ma cercherò di scrivere qualcosa, magari anche poco per volta e poi pubblicare.
Abbiate fiducia.

Yui

Annunci

Qualche spiegazione

Standard

Come potete notare il blog è stato fermo da Luglio di quest’anno, causa lavoro e poco tempo libero non ho avuto modo di aggiornarlo come si deve e per questo mi scuso umilmente.
A breve riprenderò a postare semi-regolarmente, devo solo trovare la materia prima per poter scrivere (:P).
A presto!

Un anno di Stanzino

Standard

Accidenti, è già passato un anno. Un anno e un giorno per essere precisi.L’11 marzo 2012 aprivo lo Stanzino, carica e piena di intenzioni, come sono ancora adesso; il mio progetto recensionistico non vuole fermarsi, anzi, ho intenzione di continuare per un bel po’! Mi sembra ieri che sceglievo il tema che mi piaceva di più e cercavo le parole per aprire questo esperimento. Da allora sono cambiate tante cose, tuttavia lo spirito di questo blog è rimasto invariato.

Ho ancora tanto di cui parlare, libri da segnalarvi e film che mi sono piaciuti; se qualcuno ricorda ancora il post iniziale ha già capito che metà degli argomenti che mi ero prefissata non ci osno mai stati (tipo i videogiochi o le lezioni di finnico), confesso, è stato un piccolo fallimento, ma ho preferito concentrarmi su un paio di argomenti e basta.
Che altro dire, io sono contenta di tutto questo, dei lettori (se mai ci sono) e dei commentatori, dei miei articoli (che solo ora hanno una parvenza di professionalità) e di tutto quello che c’è intorno.
Un altro anno di Stanzino me lo fate fare, che dite?

Well well

Standard

No, non sono morta e no, non ho già deciso di abbandonare il blog (che probabilmente nessuno legge, LOL), semplicemente mi sto dedicando alla recensione di Inheritance, che va praticamente di pari passo con la lettura del libro. Ovviamente se ci metto tanto è perché il libro è una mazzata unica e faccio fatica a non gettarlo dalla finestra…

Anyway, avevo pensato a scrivere due righe su Stones Grow Her Name, il nuovo album dei Sonata Arctica, ma a parte “Bellissimo, mi gasa troppo” non saprei cosa dire ._. però merita molto secondo me!
Bon, vediamo un po’ se si riesce ad andare oltre le 50 pagine settimanali. -.-