Lunga vita a Re Giorgio

Standard

Dimesso un presidente se ne fa uno nuovo, questa è la regola.
In Italia non è mai successo che un Presidente della Repubblica fosse eletto per due volte, Napolitano l’aveva detto chiaramente, non voleva un secondo mandato, il PD, che ha/aveva la maggioranza avrebbe dovuto indicare un nome e votarlo.

Quello che è successo invece arriva ai limiti dell’assurdo.
Avevano detto Marini, ma Marini non è stato; è stato detto Prodi ma, come si sa, nel segreto delle urne Dio ti vede, Bersani no; Grillo aveva proposto Rodotà, uomo di sinistra, ma invece di accettare a braccia aperte Rodotà, il PD ha detto no, forse per paura di dover fare un governo con il M5S.
E così tutti i partiti sono tornati da Napolitano, che stava già sigillando gli scatoloni, in ginocchio e sulla ghiaia per chiedere pietà.

Le condizioni di Napolitano sono state chiare: o TUTTI trovano un accordo e formano un governo o lui prima scioglie le camere e poi si dimette.

Insomma, li ha cazziati ben bene.
Mentre scrivo stavo guardando la diretta streaming su La7 del PD, mi è piaciuto molto l’intervento della Serracchiani; alla fine ha chiesto quello che la base del partito, gli elettori, stanno chiedendo da giorni: perché Rodotà no?

Da notare che nessuno, per quello che ho visto io, ha risposto a questa semplice domanda.
Personalmente reputo il PD morto, non che sia una novità eh.
E alla fine, l’unico che ci rimette, italiani a parte, è il povero Giorgio, già in ottica pensione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...