La Corporazione dei Maghi

Standard

I lunghi viaggi in treno e la Feltrinelli in stazione centrale a Milano sono un ottimo incentivo a comprare libri. Questo l’ho comprato venerdì, da leggere durante la trasferta dai miei; l’avevo già adocchiato da Mel a Firenze, però ai tempi era disponibile sono la prima edizione di non mi ricordo quale casa editrice, quello grosso con la copertina rigida per capirsi. Sia lodata la TEA e le sue edizioni low-cost. ♥
Per capirsi, venerdì l’ho comprato e ieri l’ho finito, non mi capitava da un po’ che un libro mi prendesse così tanto, come sono scesa dal treno di ritorno mi sono subito fiondata in libreria a prendere i due rimanenti.

La copertina

Sonea è una ragazzina orfana che vive con gli zii, durante il giorno dell’Epurazione, in cui vengono cacciati dalla città vagabondi, senzatetto e piccoli criminali, i Maghi compiono il loro lavoro sotto i fischi e le proteste dei poveri cittadini. Sonea getta una pietra contro i maghi, protetti da una scudo magico, ma questo scudo si infrange e un mago viene colpito; disperata e incredula, Sonea scappa, aiutata dall’amico di infanzia Cery, e scopre di possedere la magia.
I maghi della Corporazione non possono lasciarla a piede libero, presto o tardi la ragazza perderà il controllo dei suoi poteri e finirà col fare del male a qualcuno..
Questa la trama del libro.

L’inizio è un po’ lento ma da parte mia c’era comunque qualcosa che mi spingeva a leggere, anche se era tutto un fuggi di qua, scappa di là. Dalla parte in cui Sonea viene trovata si fa tutto più interessante, l’unica cosa che mi ha fatto storcere il naso è stata la velocità con cui si è risolta l’Udienza.
Mi piace il sistema di gestione della magia, credo che in questo modo si evitino power-up inutili: se sei un mago forte lo sei fin da subito, se sei debole rimani debole.
Non vedo l’ora di leggere il seguito!

Annunci

Una risposta »

  1. Pingback: La Scuola dei Maghi « Lo Stanzino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...